Via San gallo 77r, Firenze - Italy

Giorgia Vitellozzi & Florence Kiniger – Jeunesse

Collettiva di giovani artisti

Irene D'Amico - Francesca Santiago - Matteo Alati - Lucia Letizia Picchi - Emilia Ricci -Riccardo Takis - Agnese Romano - Matilde Sola

Jeunesse nasce a scuola. nell’ambiente dove “futuro” è parola chiave, “solidarietà” ci ha spinto ad una riflessione più profonda. il progetto che ci chiedevano di realizzare era infatti un progetto sulla solidarietà tra giovani, ambizioso paradigma di visioni.

Aiutati dalla scuola nel costruirci un futuro, spesso la solidarietà che riceviamo è puramente teorica, costituita perlopiù da frasi fatte e pacche sulla spalla. Ma per quanto possano confortare, raramente contribuiscono in azioni concrete per un nostro futuro. Era questo a cui noi volevamo arrivare: un ponte concreto verso un futuro più vicino.

Così è nata “Jeunesse, arte di nuova generazione”. Per tutti quegli artisti che non riescono a far sentire la propria voce in un mondo attento solo ai grandi nomi. In una società che valorizza pensieri sempre più volti all’utile, l’arte ha bisogno di voci sempre nuove, per ricordare al mondo l’importanza di una realtà vivente. Combattuta tra le guerre e l’indifferenza generale, l’arte rimane ciò che collega l’uomo all’umano.

È ora che quest’arte si estensa anche alle nuove generazioni, che il mondo sia visto con occhi nuovi.

In questo progetto noi vorremmo tendere la mano verso giovani artisti che desiderano mettere in luce le loro opere, testimoni dei loro occhi. Ma i giovani difficilmente riescono a farsi sentire, per motivi logistici o burocratici che sia, restano ai margini o nell’ignoto. la Galleria San Gallo si è offerta di ospitare questo nostro progetto e di abbracciare questo nostro ideale. Lontane dai libri di storia, sono queste le opere che incorniceranno una visione del mondo contemporanea e futura.

Le voci da ascoltare sono tante, ma noi vorremmo offrire la nostra solidarietà a chi in futuro contribuirà, con le proprie opere, a trasmettere ciò che vuol dire essere umani.

 

Giorgia Vitellozzi e Florence Kiniger Passigli.